Michael Cunningham – La regina delle nevi


Michael Cunningham, premio Pulitzer 1999 per il romanzo Le Ore, ha recentemente pubblicato la sua nuova opera letteraria: La regina delle nevi. Con il suo sesto libro torna a incantarci con la sua scrittura limpida e ricca di immagini.

Michael Cunningham -
Michael Cunningham – Fonte foto: upload.wikimedia.org

New York 2004. Barrett è tornato single, è stato lasciato dal suo compagno e non è per niente sereno. Cammina pensieroso per Central Park e poi scorge una luce, in alto, nel cielo. È un bagliore che ha in sé qualcosa di divino, di ultraterreno. Cosa sarà mai quella luce? Lui non crede in dio, non crede in niente, eppure quella luce… dovrà significare per forza qualcosa. Forse è un messaggio, forse quel fascio luminoso è in relazione con il grave deperimento fisico di Beth, la futura sposa di suo fratello maggiore Tyler, malata da tempo di tumore. Mentre Barrett vive e si interroga sui misteri del mondo, Tyler prova a comporre una canzone che possa essere unica e geniale, piena d’affetto ma non sdolcinata. Quella melodia sarà un dono di nozze: portare Beth all’altare, prima della probabile morte, è un suo grande desiderio, è una delle ultime cose belle che gli rimangono. Riuscirà a far riemergere il suo talento musicale senza ricorrere alla cocaina? Sì, perché senza quella polvere bianca non riesce a fare più nulla, senza droga prova solo dolore.



Tra i ricordi di un’infanzia non facile e un presente che odora di morte, la vita dei due fratelli prosegue in attesa di una svolta che sarà inevitabile. La regina delle nevi si legge tutto d’un fiato e rimane nel cuore.

RainbowPop

 

 

 

Un pensiero riguardo “Michael Cunningham – La regina delle nevi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *