Mahmood è il vincitore del 69° Festival di Sanremo



Mahmood ha vinto: la sua “Soldi” si è piazzata al primo posto, lasciando con un palmo di naso Ultimo e i tre fringuellini de Il Volo.

Assolutamente non meritata la quarta posizione di Loredana Bertè, veterana sanremese, regina del rock e icona LGBT. La fata – l’unica vera turchina – non è arrivata sul podio, ma ha ricevuto più di una standing ovation. Il suo quarto posto ha suscitato l’ira del pubblico presente nel Teatro Ariston. Fischi, schiamazzi e proteste: Loredana avrebbe dovuto vincere. Per la sua canzone, per la sua carriera, per sua sorella Mia, perché è una colonna portante della musica italiana. Inutile nascondersi dietro ad una foglia… di palma.

Mahmood ha ritirato il primo premio. Meritato? Soldi, di sicuro, entra in testa e lo fa con prepotenza. Poche parole, ripetute, per una storia raccontata in italiano e con qualche frase in arabo. Un testo d’amore, spezzato, per un padre a dir poco assente.

Con questa vittoria il giovane Mahmood (Milano, 12 settembre 1992) si è preso un grande impegno: rappresentare l’Italia al prossimo Eurovision Song Contest. Vincerà ancora?

Mahmood, milanese con origini sarde ed egiziane, potrebbe portare all’Eurosong un volto italiano diverso dal solito: multietnico. In un paese come il nostro, devastato dai pregiudizi e dal razzismo, la vittoria di Mahmood potrebbe rappresentare molto. Moltissimo.

RainbowPop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *